Canzone d’Amore e di Lotta

Agitati dentro la tua gabbia di amianto,
di precipitati, di strizzacervelli
austroungarici, che il demonio torna
ogni volta che è eretto un altare.

Agitati, tu sorniona che apprezzi
differentemente il coriandolo
e il cumino, un bacio
e la felicità a prezzo calmierato.

Agitati dentro la tua notte
memoriale picaresco di sogni
reticenze e insoddisfazioni,
tutte interconnesse e oracolari.

Agitati, se puoi, come una bibita
gassata, zuccherata,
alcolizzata,
e imbratta di rossetto
la fascistoide indifferenza.

Agitati, nel tuo seno per scoprirvi
tanta aria da sputare più in alto
di ogni grattacielo, più in alto
dei fuchi tracotanti e della radio.

Agitati, fino all’eccitazione nucleare
di un elettrone imbottito di caffè,
attirami nella tua orbita e rilanciami
all’assalto.

Illustrazione di Joe Cruz
Annunci

Published by

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...