Il riso di Fustacchia contagia l’Occidente | Quincy Baltimore

Si era messo a cavallino sul lungostrada
la troia a stivalargli le palle
mentre lui faceva i versi del delfino
sguazzando nei suoi orgasmi
derelitti
sotto i fari delle auto
in piena Aurelia
vetri neri, niente negre
solo notte per star meglio
con le grigie rimesse piene di barboni
da un lato
pure loro sottoposti alla censura del fumé
e le luci del McDonald’s sulla corsia opposta
quella in cui
tra le fratte
nascosto dagli sguardi ripuliti da una cena
Olivieromario Fustacchia
riceveva in culo
la punta di pelle
della scarpa zozza
del lavoro di una negra
grossa come un boiler
e i suoi denti
a ridergli giù il cervello
facevano l’abbaglio alla volante
appena giunta sul posto.
La troia pronta a scappare
con polpacci da marciapiede
abituata troppe volte
a farsi preda di quella pantera.

Un bambino aveva visto tutto
col panino tra le fauci
dimenticandosi di Fustacchia al primo morso
troppo poco abituato a capire
ma il genitore
incollerito
che domani c’aveva pure il paddle
coi colleghi di banca
quelli che scopano da davanti, soli a casa
da signori
chiamò tutta la centrale
giuro
fino a mettere una giungla di felini
tra il degrado e l’onestà
un bel lascito morale per il figlio

Fustacchia se la rideva sempre
senza sosta
smutandato
carponi, in faccia al suo declino

“Che schifo chi va a negre
ed è bianco”
pensarono tutti
su quel lato della strada
con le mani addosso ai pupi
a coprirli dalla vita
come in auto
perché quell’uomo a quattro zampe
“un animale”
non smetteva più di ridere

 

Voce di Barbara Giuliani
Immagine di
Luca Giovagnoli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...