Privazione

Vengo a prenderti,
mi riconosci dalla dimensione degli occhi e
dalla lunghezza della voce.

Ho comprato duecentotrentotto candeline,
per dimostrarti che possiamo essere qualsiasi età
anche senza patente, guidando
in stato di ebbrezza il motorino di nostro figlio.
Ubriacandoci, per raccogliere
secchiate di vomito infantile, giochiamo
a perdere i sensi; per una volta.

Vengo a riprenderti,
per dare il doppio di noi a questo anno
che non ha il coraggio di riniziare a contare.

Almeno oggi.

Voce, video e montaggio di Barbara Giuliani
Collage di Fred One Litch

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...